lunes, 26 de septiembre de 2016

I neonati venezuelani nelle scatole di cartone e la manipolazione dei media italiani

Attilio Folliero, Caracas 25/09/2016 - Foto tratte da Internet

Prima pubblicazione: L'Interferenza

Maternidad Santa Ana. Cliccare per ingrandire
Che strano! Un paio di settimane fa, esattamente l'8 settembre scorso, la figlia di una nostra amica ha partorito un bel bambino in un ospedale pubblico di Caracas, la "Maternidad Santa Ana", situato nel quartiere di San Bernardino.

Questo quartiere di Caracas è famoso per essere uno dei "quartieri bene" della città: vivono persone con un alto livello economico, ospita importanti ospedali e cliniche private, ministeri ed uffici pubblici; con l'adiacente quartiere de "La Candelaria" condivide anche le sedi delle più importanti banche ed istituzioni finanziarie del paese.

domingo, 25 de septiembre de 2016

Il 26 settembre conferenza stampa della NASA per annunciare dati sorprendenti riguardanti Europa, la luna di Giove

Attilio Folliero, Caracas 24/09/2016


Per la diretta della conferenza NASA, Url: http://www.nasa.gov/live

La NASA ha comunicato che il prossimo 26 settembre, alle ore 14, terrà un conferenza stampa per presentare importanti dati riguardanti Europa, la luna di Giove.

Nel suo comunicato (leggibile qua), la NASA anticipa semplicemente che si renderanno pubblici i sorprendenti risultati delle ricerche realizzate su Europa, dove potrebbe esserci un oceano d'acqua sotto la superficie.

A questa conferenza parteciperanno: Paul Hertz, direttore del Dipartimento di Astrofisica della NASA, l'astronomo William Sparks, il professor Britney Schmidt e Jennifer Wiseman, tra i responsabili del progetto Hubble.

¡Alerta, con un pretendido paro del transporte colectivo privado!

Carlos E. Lippo, Ensartaos, 24/09/2016

Otros articulos de Carlos E. Lippo

Una semana antes de la tristemente célebre “toma de Caracas” propuesta por la dirigencia de la contra para el 1ro. de septiembre pasado y en medio del ambiente de escandalosa euforia creada con apoyo de los medios por sus más conspicuos voceros, que no cesaban de pronosticar la defenestración del Presidente Maduro para esa fecha, iniciábamos un artículo publicado en este mismo portal (1), con las siguientes palabras: “El próximo mes de septiembre promete ser el escenario temporal de una serie de significativas derrotas del imperio en la guerra incesante que éste mantiene para dar al traste con la Revolución Bolivariana, tales derrotas son: el vencimiento del plazo establecido por el Comando Sur para defenestrar al Presidente Maduro; la asunción por parte de Venezuela de la presidencia pro témpore del Movimiento de Países no Alineados (Mnoal) y el incremento desmesurado y al parecer incontrolable de las contradicciones internas en el seno de la MUD, como producto fundamentalmente de la sorda lucha por una eventual candidatura presidencial”. ¡Transcurridas al día de hoy las tres cuartas partes del mes, la terca realidad nos está dando la razón!

Veamos a continuación en cuáles hechos concretos basamos esta apreciación:

CIA confirma que Pinochet ordenó asesinato de Orlando Letelier, canciller de Salvador Allende (Documento CIA)

Fuente: AVN/Ciudad Caracas, 24/09/2016 


Clicar para engrandeser
La secretaria de Estado adjunta, Heather Higginbottom, entregó los documentos durante una ceremonia en el lugar del atentado en la capital estadounidense encabezada por la mandataria chilena, Michelle Bachelet, marcando el aniversario 40 del crimen

El asesinato del excanciller chileno Orlando Letelier, ocurrido el 21 de septiembre de 1976 en Washington, Estados Unidos, fue ordenado por el dictador Augusto Pinochet, así quedó confirmado en un documento desclasificado de la Agencia Central de Inteligencia de Estados Unidos (CIA, por sus siglas en inglés).

“Una revisión de nuestros archivos sobre el asesinato de Letelier ha arrojado lo que consideramos pruebas convincentes de que el presidente Pinochet ordenó personalmente a su jefe de Inteligencia llevar a cabo el asesinato”, señala el texto, con fecha del 1 de mayo de 1987, y el cual fue hecho público por el Gobierno norteamericano este viernes.

sábado, 24 de septiembre de 2016

L’asilo più bello del mondo si trova in Italia (Foto) - El prescolar más bello del mundo en Italia (Fotos)

Fonte: Universo mamma, 12/09/2016
Firma: Davide Testa - Foto: Photo Moreno Maggi

Il terremoto ha reso inagibili 2 asili di un comune in provincia di Reggio Emilia, e al loro posto è stato realizzato un asilo avveniristico e ecosostenibile grazie alla regione e alla solidarietà.

A Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, è stato edificato l’asilo più bello  del mondo. Proprio così, si trova in Italia questo capolavoro. Progettato dall’architetto Mario Cucinella.

El 93% de las semillas originales han desaparecido (Si no despertamos será el fin de la vida en nuestro planeta)

Funte: Mundo desconocido, 23/09/2016

Si no despertamos, si no tomamos conciencia de la situación veremos el fin de la vida en nuestro planeta. Nuestro sistema económico está llevando a la destrucción de la vida en nuestro planeta (Attilio Folliero).

La diversidad natural de numerosas semillas que durante miles de años han existido, están desapareciendo.

Las semillas son vitales para alimentar este mundo, originalmente, la semilla cambió al propio ser humano, pero cuando un tipo de semilla concreto desaparece, no hay posibilidad de recuperarlo. En el último siglo, se han extinguido, nada menos que el 93% de las semillas originales cultivadas en todo el Mundo.

La llamada nueva agricultura

La posizione della FILEF sul Referendum Costituzionale (Le ragioni a sostegno del NO)

FILEFE, 23/09/2016

La Riforma Costituzionale proposta dal Governo, che è sottoposta a Referendum confermativo, incide fortemente - e negativamente - sulla rappresentanza parlamentare dei cittadini italiani all’estero.

Nel rispetto degli orientamenti delle singole organizzazioni e dei singoli aderenti alle organizzazioni della rete Filef in Italia e nel mondo, la Filef nazionale, sulla base di un’analisi approfondita del testo della riforma costituzionale proposta dal Governo e approvata dal Parlamento, di cui forniamo più oltre i link di riferimento, ritiene di dover invitare i propri associati a impegnarsi nella campagna referendaria per consentire l’espressione di un  voto consapevole da parte del maggior numero di elettori sia in Italia che all’estero e di sostenere il NO alla proposta di riforma.

Le ragioni a sostegno del NO sono molteplici.

Se intensifica el plan gringo para invadir a Venezuela (José Sant Roz)

José Sant Roz, Ensartaos, 23/09/2016

Con el varapalo del CNE a la CIA, los gringos han quedado soltando baba. El Departamento de Estado gringo ha tenido en los últimos quince años, treinta y cinco reuniones en el mundo, para lanzar una invasión contra Venezuela. Se han realizado cuatro importantes acuerdos dentro de la OTAN para una acción de tipo relámpago desde algunas islas del Caribe. Expertos gringos, holandeses, españoles, franceses e ingleses han estudiado en Curazao la mejor manera de desestabilizar nuestro país mediante un plan que incluiría fuerzas paramilitares colombianas. En los treinta y tantos vuelos de reconocimiento por parte de la aviación gringa en la Patria de Bolívar, se busca determinar nuestros puntos débiles militarmente, siempre considerando que Caracas puede ser un hueso duro de roer.

No se hacen ya ilusiones los gringos con la MUD.

viernes, 23 de septiembre de 2016

Referendum Costituzionale: IMPORTANTE! Puoi votare NO anche se sei TEMPORANEAMENTE all’estero


Chi è TEMPORANEAMENTE all’estero (e pensa di non rientrare in Italia per il Referendum) può facilmente votare per il NO. IL DIRITTO DI VOTO degli ITALIANI TEMPORANEAMENTE RESIDENTI ALL’ ESTERO, per motivi di studio, di lavoro o di cure mediche PUÒ ESSERE EFFETTUATO PER CORRISPONDENZA. E’ necessario compilare il MODULO del Ministero dell’Interno che trovate allegato o potete scaricare a questo link:  Clicca qui per scaricare il modulo.
E SPEDIRLO IMMEDIATAMENTE al vostro comune di residenza (inviatelo all’Ufficio Elettorale del vostro Comune). È necessario allegare anche la fotocopia di un documento valido di identità.

Venezuela: CNE anuncia que referendo revocatorio contra Maduro no será en 2016

Fonte: Cubadebate, 22/09/2016

El Consejo Nacional Electoral de Venezuela (CNE) anunció este miércoles que, de cumplirse todos los requisitos de la recogida del 20 por ciento de los apoyos requeridos para la celebración del referendo revocatorio contra el presidente Nicolás Maduro, este “pudiera efectuarse a mediados del primer trimestre de 2017”.
En un comunicado, el CNE informó que la recogida del 20 por ciento de apoyos se llevará a cabo los días 26, 27 y 28 de octubre y que la “declaratoria de procedencia” de estos se llevaría a cabo a finales de noviembre.

miércoles, 21 de septiembre de 2016

Dichiarazione Finale del 17° Vertice dei Capi di Stato e di Governo del Movimento dei Paesi Non Allineati (MNOAL)



17° Vertice dei Capi di Stato e di Governo del Movimento dei Paesi Non Allineati
Isola di Margarita, Repubblica Bolivariana del Venezuela
17 e 18 settembre 2016

I Capi di Stato e di Governo del Movimento dei Paesi Non Allineati, riuniti nell’Isola di Margarita (Venezuela) in occasione del XVII Vertice tenutosi il 17 e 18 settembre 2016, uniti dal motto “Pace, sovranità e solidarietà per lo sviluppo” hanno preso in esame lo stato della situazione internazionale:

Consapevoli che la storia e la realtà del mondo di oggi mostrano che i paesi in via di sviluppo soffrono maggiormente il disconoscimento del diritto internazionale, le invasioni, i postumi della guerra e i conflitti armati principalmente motivati dagli interessi geopolitici dei grandi centri di potere, così come i conflitti prolungati ereditati dal colonialismo e dal neocolonialismo.

lunes, 19 de septiembre de 2016

In Italia proposta di legge ammazza web. La scusa è il cyberbullismo

Fulvio Sarzana, ilfattoquotidiano.it, 04/08/2016 - Via ECplanet


Sei anni di carcere per i cittadini, i blogger e le testate che pubblichino anche una sola informazione in grado di violare i dati personali o di ledere l’onore e la reputazione di qualsiasi soggetto, con confisca del telefono, del computer e rimozione del contenuto obbligatoria.

È questa la novità di agosto (in realtà del 27 luglio) della proposta di legge C 3139 (prima firmataria la senatrice Dem Elena Ferrara), che, con l’accordo di tutte le forze politiche, eccetto alcuni parlamentari di opposizione che ne hanno contestato l’applicazione, verrà votato dalla Camera a partire dal 12 settembre prossimo.

Venezuela. 11 puntos de la Declaración de Margarita sobre el MNOAL

Fonte: Telesur, Caracas 19/09/2016

Dichiarazione in italiano

El presidente Nicolás Maduro anunció este sábado los once compromisos que impulsará Venezuela en su rol de presidente del Movimiento de Países No Alineados (MNOAL).

1.- Acelerar los procesos del sistema de Naciones Unidas para lograr su verdadera democratización: la ampliación del Consejo de Seguridad de la ONU, con la participación de potencias emergentes del Sur, la democratización de los sistemas de elección de Gobierno y de toma de decisión del sistema de Naciones Unidas, así como el impulso de una agenda de cultura de paz y de defensa de la autodeterminación de los pueblos.

domingo, 18 de septiembre de 2016

BENTORNATI A SCUOLA, SCHIAVI!

Francesco Boezi, Il Giornale, 15/09/2016
Nota: Il neretto ed i link sono nostri

Il termine “bravo” viene dal latino “pravus” che ha il significato di malvagio, selvaggio ed indomabile. Passato per lo spagnolo, Manzoni ne “I promessi sposi” ne mantiene l’accezione originaria.

Bravo, nell’odierna scuola italiana, vuol dire che sei uno schiavo. Cioè che fai tutti i compiti, siedi con la postura corretta, stai zitto in classe, conosci tutte le tabelline ed i capoluoghi di provincia, leggi i libri giusti, frequenti le persone giuste, pensi esattamente quello che devi pensare ed utilizzi il tempo libero nella maniera più proficua possibile. Il tutto imposto dal totalitarismo educativo dell’unico modello di mondo possibile.

Operaio ucciso, il fratello disperato: «Hanno detto “asfaltatelo come un ferro da stiro”» (Video YouTube)



“Il responsabile del magazzino del Gls incitava i camion ad investire i lavoratori che avevano fatto un picchetto davanti ai cancelli dell’azienda”.

A dichiararlo è Elsayed Eldani, il fratello del lavoratore del Gls ucciso ieri notte a Piacenza. “Diceva ‘andate avanti, andate avanti, asfaltatelo come un ferro da stiro'” – racconta in lacrime il fratello. Vedasi il video di seguito.

USA: la Clinton verso l'inelegibilità. Elezioni sospese?

Tito Pulsinelli, Selvas, 14/09/2016


La "polmonite" di Ilaria Clinton ha depresso i fans più refrattari, quelli coriacei diventati ciechi e sordi ai numerosi sprazzi di verità diffusi sui media elettronici indipendenti o militanti.

E' davvero difficile credere che una polmonite curata con antibiotici possa privare il paziente dell'uso degli arti inferiori.

viernes, 16 de septiembre de 2016

Comunicato nazionale sulla morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf (GLS)

Comunicato Sindacato Intercategoriale COBAS, 15/09/2016
Fonte: SICOBAS

Invito a vedere: L’omicidio di Ahmed (video)

Morire sul lavoro o mentre si lotta sul posto di lavoro non è mai una tragica fatalità.

La morte di Abd Elsalam Ahmed Eldanf, lavoratore egiziano di 53 anni padre di 5 figli, in servizio presso il centro di smistamento della GLS di Piacenza, ci riempie di tristezza e di rabbia.

Quando si muore in questo modo, schiacciato da un TIR in movimento, le fatalità non esistono.  La carenza e l’insufficienza di misure di sicurezza e prevenzione adeguate attengono a delle responsabilità ben precise, che sarebbero aggravate se venissero confermate ipotesi di volontarietà di qualche responsabile o del conducente del mezzo per contrastare l’agitazione sindacale che era in corso da parte della USB.

La vita segreta degli Alberi (Un libro di Peter Wohlleben)

Edoardo Capuano, ECplanet, 16/09/2016


Alla scoperta di un mondo nascosto. Cosa mangiano gli alberi? Quando dormono e parlano? Come si riproducono? Perché si ammalano e come guariscono? Scoprilo in questo libro!

Per molte persone il bosco è un luogo di sogno, il simbolo del silenzio e della natura incontaminata. Peter Wohlleben, celebre guardia forestale, grazie alla sua esperienza ci introduce alla vita nascosta degli alberi, svelandoci un segreto sorprendente: gli alberi, come gli altri esseri viventi, sono dotati di memoria, comunicano tra loro, provano emozioni e possono perfino essere soggetti a scottature solari e rughe.

Alcuni, come ad esempio le querce, si parlano per mezzo di sostanze chimiche odorose: se un albero subisce un’infestazione da insetti, emana segnali olfattivi su un’area abbastanza vasta e tutti gli esemplari che ricevono il messaggio si preparano a respingere l’attacco, depositando nel giro di pochi minuti speciali sostanze amare che mettono in fuga gli insetti.

martes, 13 de septiembre de 2016

Enzo Apicella dal 16 settembre in mostra a Napoli negli spazi del Caffè letterario "Intra Moenia" (No Guerre!)

Attilio Folliero, Caracas, 13/09/2016
Cliccare per ingrandire
Il 16 settembre 2016, alle ore 19, negli spazi del Caffè letterario "Intra Moenia" di Napoli, si inaugura la mostra "NO GUERRE!".

La mostra riguarda le caricature ed i disegni del grande artista italiano Enzo Apicella.

Nel corso dell'inaugurazione, l'autore disegnerà per il pubblico presente. La mostra resterà aperta fino al 29 settembre. Il ricavato andrà in beneficenza ad ospedali palestinesi.

Enzo Apicella (FCSD) è nato a Napoli nel 1922, giornalista, pittore e caricaturista, vive a Londra dal 1954. Ha collaborato con numerosi ed importanti giornali come Guardian, Observer, Economist, Il Manifesto e Liberazione. Come designer ha allestito oltre 140 ristoranti tra il Regno Unito e gli Stati Uniti.

Enzo Apicella è autodidatta, anche se nel corso della sua vita ha avuto la fortuna di incontrare il grande caricaturista Umberto Onorato, che lo ha stimolato a seguire l'arte della caricatura.

Osho: "Madre Teresa? Ipocrita, imbrogliona e serva del sistema

Daniele Reale, Il nuovo Mondo, 13/09/2016

Altri articoli di Daniele Reale


Io non avrei accettato nessun premio nobel, nessuna medaglia di onorificenza, nessuna medaglia al valore, perchè se il sistema ti premia vuol dire che sei diventato parte integrante di esso, il vero ribelle, il vero rivoluzionario, viene schernito, schifato, odiato dal sistema, MAI premiato.

Nel dicembre del 1980 Madre Teresa scrive a Osho in replica a un suo commento sul premio Nobel conferito.

Ecco una parte della risposta di Osho:

Aria di neve (due versioni: Sergio Endrigo e Franco Battiato)

Video di Luis Borghi, 28/08/2016

Una bella idea di Luisa Borghi: versioni a confronto


domingo, 11 de septiembre de 2016

Analogía entre el Chile de Salvador Allende y el Venezuela de hoy (El desabastecimiento de Víctor Jara del 1972)

Attilio Folliero, Caracas 01/02/2015 - Actualizado 11/09/2016


Hay una fuerte analogía entre el Chile de Salvador Allende y el Venezuela de hoy. La oligarquía, la clase dominante es una de las principales causas del desabastecimiento.

Invito a escuchar y leer (abajo) esta canción de Victor Jara, que habla del desabastecimiento. Recordamos que Victor Jara fue victima de la dictadura de Pinochet. 

Invito tambien a ver la pelicula Machuca, que explica muy bien lo que pasaba en el Chile de Allede; puede hacerse una comparacion con lo que esta pasando en la Venezuela de hoy.

Cuidado con lo que paso en Chile, bien podria pasar tambien aqui.


Testo

martes, 6 de septiembre de 2016

Los despidos de los Trabajadores: La perversidad del gobierno

Juan Linares Ruiz, 05/09/2016 - Fuente: Aporrea

Los Sindicatos arrodillados, acomodaticios y patronales permiten a los patronos las violaciones de los derechos de los trabajadores. La dirigencia sindical atomizada por siglas partidistas se han olvidado de sus objetivos que son: la defensa del movimiento de trabajadores, un salario justo, mejores condiciones de trabajo, estabilidad laboral, mejoramiento de las reivindicaciones sociales y económicas y la permanente democratización. Además un sindicato debe ser independiente, unitario, solidario, democrático, clasista, libre, participativo y responsable.

lunes, 5 de septiembre de 2016

Rivelazioni shock su Hillary Clinton (Video che spiega effettivamente chi è Hillary Clinton)


Ex agente della CIA: “La Fondazione Clinton è una truffa globale che ha rubato più di 100 miliardi di dollari!”.

Queste le parole di Rudolph Giuliani, Avvocato ed ex sindaco di New York, alla CNN: “Hilary Clinton cerca di dipingere un quadro demoniaco di Donald Trump, perché c’è la possibilità che non sia eletta a causa del suo coinvolgimento in attività criminali significative.

Sappiamo delle sue e-mail. La Fondazione Clinton è una grande frode, è un’organizzazione criminale e il dipartimento di Stato è stato un organismo “pagato per giocare”.

domingo, 4 de septiembre de 2016

Madre Teresa di Calcutta santificata. Il lato oscuro di Madre Teresa: l'amore che non c'era (Documentario)

Fonte: YouTube, Nessuno200, 14/09/2009




Da tempo alcuni giornalisti di rilievo nella stampa anglosassone, come Christopher Hitchens, hanno cominciato ad occuparsi sistematicamente delle ombre che emergono dietro alla fama della missionaria nota come Madre Teresa di Calcutta. Sono stati raccolti documenti, condotte inchieste, registrate testimonianze, eseguite indagini e più si scava nell'attività realmente svolta da Madre Teresa e più la missionaria appare come un personaggio ambiguo, bigotto, ipocrita, fondamentalista... La suorina albanese era interessata a promuovere i suoi disumani principi dottrinali su sventurati moribondi che finivano nel suo ospizio, destinati a non uscirne più e a morire nella sofferenza, giacchè la missionaria non permetteva l'uso di antidolorifici... il dolore avvicina a Gesù!

sábado, 3 de septiembre de 2016

Venezuela: Opposizione golpista non conquista Caracas

Tito Pulsinelli, Selvas, 02/09/2016

Dall'ultimatum alla ritirata nel proprio feudo 

La sfida di occupare Caracas e dare la spallata finale contro il governo legittimo è fallita. L'1 di settembre non si è trasformato nell'agognata svolta epocale ventilata dall'opposizione ai suoi seguitori. L'abituale discorso ambiguo e la tattica del doppio binario -formalmente legale alla superfice ma sempre contagiato da un minaccioso oltranzismo- stavolta ha mostrato tutti i suoi limiti. Non è riuscito a convocare la massa critica necessaria per catapultarla contro la sede presidenziale. Mentre i bolivariani si compattavano e sfoggiavano le loro forze, tuttavia ingenti, nella storica ed epica Avenida Bolivar della capitale, i loro avversari ripiegarono nel  feudo tradizionale della "zona bene" dell'est di Caracas.

Primo settembre a Caracas: evitato un massacro

Attilio Folliero, Caracas 02/09/2016

Il Ministro degli Interni del Venezuela, Nestor Reverol, in una conferenza stampa realizzata il 2 settembre ha segnalato che durante la giornata del primo settembre sono stati smantellati alcuni campi paramilitari nella zona di Tacagua, a pochi chilometri dal Palazzo Presidenziale; sono stati rinvenuti: materiale esplosivo, abiti militari ed armi da guerra, tra cui un fucile 553 con silenziatore e mira telescopica di alta precisione, di quelli usati dai franco-tiratori; un'arma che si pensava probabilmente di utilizzare per assassinare gente in maniera selettiva durante la concentrazione del primo settembre. Il Ministro ha anche ricordato che sono stati arrestati due importanti dirigenti d'opposizione, Yon Alexander Goicochea e Carlos Melo, entrambi trovati in possesso di materiale esplosivo.



La conferenza stampa del Ministro Reverol trasmessa da Globovision (in spagnolo)

Il primo settembre, il Presidente Maduro aveva segnalato l'arresto di 92 paramilitari colombiani a non più di 500 metri dal Palazzo Presidenziale (1).

Insomma il primo settembre era tutto pronto per generare il caos a Caracas e solo l'azione preventiva delle forze dell'ordine ha evitato un massacro.

jueves, 1 de septiembre de 2016

Y bajaron (LLoviznando cantos)

Lloviznando cantos

En honor al pueblo venezolano que rescató al presidente Chavez el 13 de abril del 2002 durante el golpe de estado perpetrado por Carmona Estanga, las cupulas empresariales, sindicales y medios de comunicacion privados apoyados por la CIA


1 settembre: la situazione in Venezuela ed il possibile golpe

Attilio Folliero, Caracas 31/08/2016

Oggi si è consumato il colpo di stato parlamentare in Brasile: il senato con 61 voti a favore e 20 contro ha approvato la destituzione di Dilma Rousseff. Michel Temer ha prontamente giurato come nuovo presidente del Brasile e rimarrà in carica fino alla fine della legislatura, nel 2018.

Forti timori di un colpo di stato ci sono adesso in Venezuela. Domani mattina ci sarà una grande concentrazione a Caracas contro questo possibile golpe; ma già da questo momento (sono le 23.30 circa) la gente è in strada; a Caracas si sta concentrando nella piazza Venezuela.

La situazione in Venezuela è sicuramente differente da quella di qualsiasi altro paese della regione, per il fatto che le forze armate (nei suo quattro rami: Esercito, Marina, Aeronautica e Guardia nazionale) sono direttamente coinvolte nella gestione del paese ed appoggiano massivamente il processo iniziato da Hugo Chávez, un militare. I militari controllano tra l'altro le principali imprese strategiche del paese. Ovviamente è impensabile un golpe senza l'appoggio della forza armata. 

martes, 30 de agosto de 2016

Puente Llaguno, clave de una masacre (documental)

Attilio Folliero, Caracas 30/08/2016

Un nuevo tentativo de golpe de estado en marcha en Venezuela. El esquema de este nuevo golpe es el mismo del 11 de abril de 2002, cuando la oposicon llamò a marchar contra el gobierno de Hugo Chavez. Efectivamente desde Parque del Este salieron a marchar miles de venezolanos. La marcha tenia como objetivo final llegar hasta la sede de PDVSA Chuao. Los medios de oposicon hablaron de una marcha con un millon de personas; en realidad era una marcha concurrida, pero muy lejos de esta cifra. Es suficente decir que la sede de PDVSA en Chuao se encuentra en una plazita, donde pueden caber algunos millar de personas.

Aqui el presidente de la CTV, la Central Obrera, Carlos Ortega exhortò los manifestantes a marchar hacia Miraflores, el Palacio presidencial, para pedir la renuncia de Chavez. El golpe se explica explica muy bien en el documental de Angel Palacio "Puente Llaguno, clave de una masacre"




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...